Oneothrix Point Never

Ci siamo passati tutti: un bel giorno nella vita ti ritrovi fermo, sospeso ad aspettare. L’attesa si fa sconfortante, la sensazione che il limbo resti permanente si fa sempre più concreta. Poi tutto si sblocca, deflagrando in un improvvisa e potente esplosione emotiva. Vivi, soffri, cambi, torni, vai, vieni: tutto sfreccia in maniera inconsapevole. Finchè…

Siamo piccoli, standardizzati, rinchiusi in emoticone, ristretti nei nostri miliardi di fotogrammi quotidiani, liberi di dimenarci entro i limiti di esperienze che più concesse, giocano quasi un ruolo di tappe obbligate. Tutto spiegato in meno di 5 minuti in un piccolo, piccolissimo capolavoro ultraveloce, frenetico, schizzato, come tutto ormai sembra esser diventato oggi.

condividi questo articolo
Share on Google+Share on RedditShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

About funkoolow

Il sottoscritto nasce nel '77, dall'altra parte del mondo. Dopo un utilissima laurea in filosofia con tesi sul diritto d'autore in epoca digitale, partorita grazie al supporto di un docente d'italianistica particolarmente illuminato, finisce a lavorare come grafico, programmatore e stampatore clandestino in una piccola azienda di paese, oltre a figurare come collaboratore di LUG locale e pseudo fondatore di una webradio già naufragata. Il suo vero obiettivo finale resta rompersi talmente tanto le palle di tutto il casino che gli si è creato intorno da essere costretto a tornare nei natii loci e ricominciare faticosamente tutto da capo - e fortunatamente sembra che in questo senso, i tempi stiano subendo una drammatica accelerazione.