Team Fortress 2 rilasciato gratuitamente

Da qualche giorno, giusto in tempo per il mio nuovo piccì, è stato reso pubblico sulla piattaforma Steam l’ottimo Team Fortress 2, uno dei titoli più originali rilasciati da Valve ormai in giro da diverso tempo.

Alla base di questa scelta probabilmente il fatto che oltre a qualche nuova mappa e ritocco qua e là, è stato integrato un meccanismo di personalizzazione di gioco che permette al player più incallito di fabbricarsi armi, abbigliamenti e gadget sempre più elaborati e particolari, sia durante le sessioni di gaming (ogni tanto si trovano gratis oggetti qua e là) che acquistando direttamente in un vero e proprio negozio (con soldi veri, anche se per ora pochi).

Insomma, gli hard-core gamers potranno dedicarsi alle più ardite personalizzazioni, mentre i meno affezionati potranno provare a giocherellare senza alcuna spesa. Una splendida trovata, sotto molti punti di vista simile al modello open: la versione base è libera e gratuita, poi se vuoi quel qualcosa in più puoi passare alla cassa.

In ogni caso, divertimento aumentato e successo assicurato: appena qualche giorno dopo il rilascio della versione libera è stato annunciato lo storico sorprasso di TF2 su Counter-Strike come numero totale di giocatori online!

Di seguito qualche video introduttivo:

condividi questo articolo
Share on Google+
Google+
Share on Reddit
Reddit
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

About funkoolow

Il sottoscritto nasce nel '77, dall'altra parte del mondo. Dopo un utilissima laurea in filosofia con tesi sul diritto d'autore in epoca digitale, partorita grazie al supporto di un docente d'italianistica particolarmente illuminato, finisce a lavorare come grafico, programmatore e stampatore clandestino in una piccola azienda di paese, oltre a figurare come collaboratore di LUG locale e pseudo fondatore di una webradio già naufragata. Il suo vero obiettivo finale resta rompersi talmente tanto le palle di tutto il casino che gli si è creato intorno da essere costretto a tornare nei natii loci e ricominciare faticosamente tutto da capo - e fortunatamente sembra che in questo senso, i tempi stiano subendo una drammatica accelerazione.