Catfish

Nev è un fotografo di Newyork che entra in contatto su Facebook con Abby, una bambina dotata di un grandissimo talento pittorico. In breve tempo arriva a conoscere anche gli altri membri della sua famiglia: la madre Angela, il padre nonchè l’attraente sorella maggiore Megan, con la quale avvierà un progressivo ed inesorabile flirt on-line.

Oltre questa semplice trama, ciò che rende interessante questo film è che la trama che verrà a svilupparsi oltre questa piccola anticipazione, non sarebbe frutto di una sceneggiatura ma del naturale susseguirsi di eventi che si sarebbero dipanati lungo il filo del destino dei protagonisti. In altre parole, un vero e proprio documentario, nato dalla volontà del fratello di Nev di produrre una testimonianza filmata di come nasce e si sviluppa la rimorchiata sul web.

Che tutto questo sia vero o meno, il film (almeno) nella sua seconda metà – ovvero quando cominciano ad affiorare gli aspetti più interessanti della vicenda –  rappresenta comunque un prodotto intrigante, capace di portare all’attenzione alcuni aspetti cruciali di tutto ciò che ruota intorno al fenomeno del social-networking, co-protagonista involontario della narrazione, ben noti a tutti ma altrettanto rigorosamente sottovalutati.

condividi questo articolo
Share on Google+Share on RedditShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

About funkoolow

Il sottoscritto nasce nel '77, dall'altra parte del mondo. Dopo un utilissima laurea in filosofia con tesi sul diritto d'autore in epoca digitale, partorita grazie al supporto di un docente d'italianistica particolarmente illuminato, finisce a lavorare come grafico, programmatore e stampatore clandestino in una piccola azienda di paese, oltre a figurare come collaboratore di LUG locale e pseudo fondatore di una webradio già naufragata. Il suo vero obiettivo finale resta rompersi talmente tanto le palle di tutto il casino che gli si è creato intorno da essere costretto a tornare nei natii loci e ricominciare faticosamente tutto da capo - e fortunatamente sembra che in questo senso, i tempi stiano subendo una drammatica accelerazione.